ARCHITETTURA

Vieni, chiunque tu sia - viandante, o pellegrino, o atleta, o architetto - che ti mostrerò le meraviglie di questa città.
 
Che tu giunga qua per la prima volta, o che da lungo tempo sia stato lontano, vedrai cose che, se saprai ben guardare, ti stupiranno.

 

 

 

1. LINGOTTO

Il LINGOTTO è soprattutto il simbolo della stagione di dismissione delle aree industriali di Torino e della loro riconversione ad altri usi. Costretto a riciclarsi, a riannodare relazioni, generando spazi a più livelli, il complesso è oggi uno dei maggiori centri multifunzionali d’Europa.
Sul tetto sorge la PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI: il cosiddetto “scrigno” ospita e 25 opere della collezione. Canova, Canaletto, Tiepolo, Matisse, Renoir, Manet, Picasso, Modigliani, Balla.

 

 
2. ANTONELLI

MOLE ANTONELLIANA Nata come sinagoga, per il suo desiderio di elevazione si è imposta come simbolo dominante il profilo della città.
“FETTA DI POLENTA”
Casa Scaccabarozzi, detta “fetta di polenta”, è l’edificio con l’esito di maggiore incanto.
CASA ANTONELLI
Unico e significativo esempio di una particolare tecnologia costruttiva dell’Ottocento.

 

 

 

3. ENVIRONMENT PARK

Al centro di un vasto paesaggio post-industriale, Il parco tecnologico per l’ambiente ENVIRONMENT PARK, nato nel 1996, tenta la via di un basso impatto visivo. Il centro servizi, che ospita uffici e sale convegni sulla base di principi bioclimatici e contenimento del consumo energetico, è rivestito da listelli in legno ed è ricavato all’interno di uno scheletro metallico, memoria del preesistente stabilimento industriale.

 

Contattaci per preventivi o per personalizzare il tuo weekend!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite: 1909